RIPARAZIONE

Un progetto per favorire la creazione di una “comunità riparativa”

Il progetto è focalizzato sulla creazione di una “comunità riparativa”, che muove dalla necessità di creare degli spazi di ascolto e riconoscimento reciproco, in una società individualista e spesso poco incline all’incontro con l’Altro, con le sue necessità, i suoi bisogni e le sue emozioni.

Obiettivi

L’obiettivo generale è di rendere il territorio più pronto e preparato al tema della giustizia riparativa, portando i metodi e le prassi conosciute in tutte le istituzioni cardine della comunità. Attuare la mediazione penale comporta un cambiamento di sguardo e prospettiva rispetto al reato, valorizzando il significato sociale ed educativo alla pena. Grazie alla mediazione sarà possibile dare parola alla sofferenza sia della vittima, sia del reo e confrontarsi in termini valoriali sull’evento lesivo.   

Gli obiettivi che si intendono perseguire sono quelli di fornire da un lato strumenti al territorio , la formazione e la sensibilizzazione, affinché il termine “giustizia ripartiva”, assuma in maniera non equivoca la sua valenza reale, dall’altro integrare gli interventi della mediazione tra reo e vittima anche con la  figura educativa. Si cercherà quindi di fornire una risposta alla magistratura perché sempre più all’interno del procedimento penale si possa assumere la mediazione quale strumento a valenza educativa e riparativa, attraverso interventi individuali, di gruppo, famigliari e di comunità.

Per chi?

Destinatari saranno il più ampio numero di realtà locali, le vittime e gli autori di reato segnalati dai diversi servizi della magistratura minorile e adulta. 

Il sito utilizza cookie di terze parti per offrirti un servizio in linea con le preferenze da te manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. Se prosegui nella navigazione selezionando un elemento del sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta e chiudi