UCRAINA: FERMIAMO LA GUERRA.

Caritas ha avviato una raccolta fondi per sostenere gli interventi di assistenza umanitaria ed emergenziale.

MOBILITAZIONE CARITAS A FAVORE DELLE VITTIME DEL CONFLITTO IN UCRAINA
«In questo momento difficile, abbiamo bisogno di sentire che non siamo soli»: lo ha dichiarato nella notte a Caritas Italiana don Vyacheslav Grynevych, direttore di Caritas-Spes Ucraina.
Gli organismi pastorali e umanitari delle Chiese ucraine (Caritas-Spes per la Chiesa latina, Caritas Ukraina per la Chiesa greco-cattolica) si stanno coordinando con la rete internazionale Caritas per offrire aiuto ai molti civili vittime del conflitto scatenato in Ucraina dall’avanzata russa. C’è molta preoccupazione soprattutto per l’enorme numero di profughi che stanno cercando di lasciare le proprie città e le proprie case, per trovare riparo in altre zone dell’Ucraina o nei paesi confinanti.

Accanto a Caritas Ucraina si sta attivando anche la rete delle Caritas europee, in particolare quelle dei paesi limitrofi – Polonia, Romania e Moldavia –, per accogliere tutti coloro, migliaia, se non decine o centinaia di migliaia di persone, che fuggono e fuggiranno dalla guerra.

Caritas Bergamasca ha avviato una raccolta fondi, tramite la quale contribuirà alla fornitura di beni di prima necessità agli organismi pastorali e umanitari delle Chiese locali e supporterà le Caritas dei paesi limitrofi impegnate a favore dei profughi.

A fianco dei nostri fratelli e sorelle ucraini.

Per chiunque volesse dare il proprio contributo: https://dona.caritasbergamo.it/crisi_ucraina/

Leggi le slide della riunione in zoom del 3 marzo 2022, per l’ organizzazione Emergenza Ucraina.

Il sito utilizza cookie di terze parti per offrirti un servizio in linea con le preferenze da te manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. Se prosegui nella navigazione selezionando un elemento del sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta e chiudi