SPRAR/SIPROIMI

Caritas Bergamasca, insieme alle cooperative Ruah, Il pugno aperto, Palazzolo e AEPER, è coinvolta in un progetto SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) per minori del Comune di Bergamo. In particolare, Diakonia ha la titolarità di Casa AncheMe, presso Casa Amadei, e Casa AncheMe2, in via Carducci a Bergamo, due appartamenti educativi sperimentali.

In relazione allo SPRAR/SIPROIMI (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e minori stranieri non accompagnati) adulti, in qualità di fornitore di 9 strutture a Levate e di 7 strutture a Osio Sotto, Diakonia collabora con l’Ambito di Dalmine e con realtà del terzo settore.

Obiettivi

  • Accompagnare le persone accolte – richiedenti o titolari di protezione internazionale o umanitaria – verso l’autonomia intesa come emancipazione dal bisogno di ricevere assistenza per assumere un maggior protagonismo
  • Coinvolgere, grazie all’accoglienza diffusa nei territori, le comunità al fine di realizzare processi realmente inclusivi

Destinatari

  • Minori stranieri non accompagnati
  • Adulti richiedenti asilo e rifugiati

Contatti

E-mail: proteggere@caritasbergamo.it

Il sito utilizza cookie di terze parti per offrirti un servizio in linea con le preferenze da te manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. Se prosegui nella navigazione selezionando un elemento del sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta e chiudi