dormitoriog

Destinatari

Persone multiproblematiche in situazione di bisogno.

Finalità

Il servizio vuole offrire un’alternativa all’accoglienza notturna di uomini e donne sia senza fissa dimora che stranieri.

Caratteristiche del servizio

Avvicinare le persone che dormono sui treni / in stazione. Offrire loro una possibilità di dormire alternativa ai treni. Accompagnarli ai dormitori disponibili. Accompagnamenti ai servizi socio sanitari in collaborazione con CPAeC Diocesano.

Inizio attività

21 Settembre 2012

Gestione servizio

Caritas Diocesana Bergamasca (ente capofila)
Comune di Bergamo
Nuovo Albergo Popolare di Bergamo
Patronato San Vincenzo (Servizio “Esodo”)

Organizzazione

Il servizio è attuato tramite la presenza di alcuni educatori dell’Associazione Diakonia Onlus, del Nuovo Albergo Popolare, del Patronato San Vincenzo (Servizio “Esodo”)

Finanziamento

Contributo di Trenord di Euro 89.000
Autofinanziamento dei soggetti del Terzo Settore coinvolti nel progetto (Associazione Diakonia Onlus, Nuovo Albergo Popolare e Associazione “In Strada”)

Il Servizio “Terre di Mezzo” nasce a settembre 2012 dalla volontà, da parte della rete dei Servizi territoriali di Bergamo, di affiancare l’intervento messo in atto dall’azienda Trenord e finalizzato ad evitare che persone in condizione di marginalità occupassero, nelle ore notturne, le carrozze dei treni per trovare un riparo. Per molti senza dimora i vagoni ferroviari sono infatti un luogo tranquillo dove trascorrere la notte. La loro presenza ha però da sempre creato fatiche nella convivenza con l’uso dei vagoni per il trasporto diurno delle persone a causa soprattutto delle condizioni di sporcizia in cui versano dopo le nottate di bivacco.

A partire dalle ore 22:00, ogni sera della settimana presso l’area della stazione sono presenti delle figure educative che cercano un primo contatto con le persone senza fissa dimora attraverso un accompagnamento ad uno dei dormitori che hanno dei posti disponibili per l’accoglienza notturna: Dormitorio maschile “Galgario”, Nuovo Albergo Popolare, Patronato di Sorisole e di Bergamo, appartamento nel quartiere Malpensata per gli uomini, Dormitorietto Femminile “Palazzolo” e Comunità “Il Mantello” per le donne.

L’accompagnamento non è realizzato in modo coercitivo quanto piuttosto con uno stile educativo, di convincimento personale: è compito delle forze di polizia eventuali interventi di tipo repressivo se necessari.

Documenti