Destinatari

Uomini con problemi di grave marginalità o difficoltà temporanee (economiche, familiari, abitative).

Finalità

Il progetto vuole garantire l’accoglienza notturna offrendo la possibilità di trovare un “luogo” di ascolto, di pronta accoglienza e di socializzazione per avviare possibili progetti di recupero sociale.

Servizio

Si caratterizza per la sua rapidità d’azione: le persone che vi accedono sono inviate dal CPAeC della Caritas Diocesana Bergamasca / Associazione Diakonìa Onlus. Con la persona è concordato un percorso che dia senso alla permanenza nella struttura d’accoglienza.

Inizio attività

13 Settembre 1999

Gestione servizio

Il dormitorietto, situato in via Elba 20 a Bergamo, è un Opera Segno promossa e gestito Associazione Diakonìa Onlus in collaborazione con l’Associazione Volontari della Caritas Bergamasca Onlus. Può ospitare fino ad un massimo di 8 persone.

Organizzazione

Il servizio è garantito da un operatore della Caritas Diocesana Bergamasca / Associazione Diakonìa Onlus (che mantiene i contatti tra volontari e CPAeC Diocesano) e da circa 30 volontari che, a turno, coprono tutte le notti. Il Dormitorietto Maschile “Zarèpta” è stato il primo dormitorio aperto dalla Caritas Diocesana Bergamasca / Associazione Diakonìa Onlus in occasione del Giubileo nell’anno 2000. È stato promosso dalle parrocchie della città di Bergamo come gesto di riconciliazione nei confronti dei più poveri. Il dormitorio era stato concepito come luogo di accoglienza notturna che desse una possibilità di rilancio relazionale a chi faceva fatica a riprendere in mano la propria vita.

Documenti