Destinatari

Donne con problemi di grave marginalità

Finalità

Offrire a ragazze in situazione di emarginazione grave, la possibilità di trovare un luogo informale di ascolto e di pronta accoglienza, con la possibilità di avviare progetti di recupero del loro vissuto elaborati dagli operatori del CPAeC della Caritas Diocesana Bergamasca / Associazione Diakonìa Onlus.

Servizio

Viene offerto un alloggio notturno per ragazze che hanno iniziato un progetto di recupero e reinserimento. È un luogo di costruzione di relazioni positive attraverso un atteggiamento di accoglienza, ascolto, condivisione e socializzazione con le volontarie.

Inizio attività e gestione servizio

Febbraio 2000
Il dormitorietto, situato in via del Don Luigi Palazzolo 80 a Bergamo è un’Opera Segno gestita dall’Associazione Diakonìa Onlus in collaborazione con l’Istituto delle Suore Poverelle.

Organizzazione

Il servizio è realizzato da un operatore del CPAeC (per un lavoro di collegamento e verifica dei progetti) e da 15 volontarie di cui 6 religiose. I posti letto sono 7 (più uno per i casi di emergenza). Dal 2007 collabora alla coogesione l’Associazione Volontari della Caritas Bergamasca Onlus.

Risorse economiche

Il servizio per le ospiti è completamente gratuito. Nell’anno 2007 i costi per la gestione di tutti i servizi collocati all’interno dell’Istituto Palazzolo (Dormitorietto Femminile Palazzolo, Centro di Pronto Intervento per donne e minori, Comunità di accoglienza – casa Samaria dal 1 gennaio 2008), ammontano complessivamente a € 153.920. I costi sono stati coperti tramite contributi e/o convenzioni con enti diversi per € 105.723 e per la rimanente parte dalla Caritas Diocesana Bergamasca / Associazione Diakonìa Onlus tramite il fondo dell’8 x Mille e fondi propri.

Documenti